TEMPO E FEDE CONTRO I LUTTI

 


Qualcuno un giorno ha detto: “Nessun genitore dovrebbe sopravvivere al proprio figlio”, perché questa è la legge naturale, il normale ciclo delle cose. È un discorso che si riesce a fare quando tutto va come dovrebbe. Ma come ci si difende dagli imprevisti della vita? Quasi ogni giorno apprendiamo notizie tragiche, dagli attentati ai terremoti. Devastanti accadimenti, non preventivati, che distruggono la vita delle persone. Come si fa a tirare avanti quando tutto quello che avevi viene spazzato via? Qualcuno si aggrappa alla fede. Penso al papà della ragazza morta a Brindisi che se ne stava seduto in chiesa, alla messa della domenica, con la testa tra le mani. Rivedo la ragazza accovacciata a terra che piangeva davanti alla sua casa mezza crollata per il terremoto nel Ferrarese. Mi chiedo se di fronte a certe cose la fede sia davvero sufficiente. Qualcuno cerca nell’aldilà quelle risposte che la mente umana non riesce a dare. Altri si rialzano e cercano di andare avanti convivendo col dolore. È possibile che la risposta laica alla fede sia il tempo? Il tempo è la casa dei ricordi e i ricordi sono la casa nella quale rifugiarsi quando tutto il resto è perduto. È una difesa istintiva, che s’innesca quando la sofferenza diventa troppo forte da sopportare. Solo attraverso i ricordi le persone e le cose restano con noi per sempre. Forse l’unica soluzione è imparare a prendersi il tempo che serve per cercare di convivere con le piccole o grandi crudeltà che il destino ci rovescia addosso all’improvviso.

Condividi

Un pensiero su “TEMPO E FEDE CONTRO I LUTTI

  1. io non mi avvalevo. erano i tardi anni 70, iniizo anni 80. una volta non c’era l’insegnante di sostegno quel giorno, un mio compagno ha vomitato. mi hanno fatto raccogliere il vomito. mia madre ha messo in piedi un tale casino, che in provveditorato hanno ancora i suoi wanted dead or alive appesi alle pareti. ne sono certa.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>