Stomp, il ritmo urbano coinvolge e incanta

Scope, barattoli, scatole di fiammiferi, sacchetti di plastica, bastoni, accendini, tubi di plastica oltre a mani e piedi. Sono cresciuti questi Stomp, sul palco del Teatro Nazionale fino a domenica. Ormai non si limitano più a ricreare in scena i loro ritmi urbani. Ora inseriscono anche vere e proprie coreografie che vedono oggetti e corpi interscambiabili fra loro in un gioco di perfetto sincronismo che si snoda su più livelli. Intelligente la tipizzazione dei performer che, grazie ad una ottima mimica facciale, diventano veri e propri attori. Fra le novità di questo spettacolo, con cui gli Stomp tornano a Milano dopo il loro debutto 15 anni fa, una energica danza con i bastoni che ricorda il kendo,  la delicata sonorità nata da tubi di plastica e il ritmo luminoso che nasce dagli accendini. Il risultato è uno spettacolo molto bello durante il quale diventa difficile rimanere seduti sulle poltrone senza nemmeno battere il tempo con un piede. Assolutamente da vedere.

(da Metro del 24 maggio 2012)

4 pensieri su “Stomp, il ritmo urbano coinvolge e incanta

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>